Quali sono i vantaggi di un passaporto diplomatico ?

Attraversare una frontiera in un paese legale richiede un documento rilasciato dall'autorità statale che protegge e permette all'individuo di viaggiare, e di viaggiare in sicurezza. Il passaporto diplomatico è uno di questi importanti documenti che certe categorie di persone possiedono. Ecco alcuni dei vantaggi di un passaporto diplomatico.

Cos'è un passaporto diplomatico?

Il passaporto diplomatico è ufficiale e sicuro.

In primo luogo, è un documento di viaggio che permette di viaggiare a certe condizioni molto importanti. Rende anche più facile ottenere un visto diplomatico. Il passaporto diplomatico è rilasciato da uno stato sovrano ai suoi diplomatici, consoli e membri del governo per facilitare i loro viaggi professionali e le persone che li accompagnano solo per la durata della loro funzione. Non può essere usato per scopi puramente professionali. Ha lo stesso formato e il colore blu navy di un passaporto tradizionale. Viene rilasciato per un periodo totale di dieci anni.

 Facilitare le condizioni di viaggio del suo titolare

In senso pratico, il passaporto diplomatico facilita principalmente alcuni passaggi di frontiera. Facilita il libero movimento e le condizioni di viaggio del suo titolare. Permette loro anche di viaggiare senza visto nella maggior parte dei paesi del mondo, e beneficiano dell'immunità diplomatica grazie ad accordi bilaterali e internazionali.

 Garantire la sicurezza e la protezione del titolare

Le condizioni di concessione di un passaporto diplomatico variano da paese a paese. Fornisce la stessa protezione a tutti i suoi titolari.  Permette a tutti i cittadini di provare la loro identità e di viaggiare in tutta sicurezza. I diplomatici sono completamente esenti dal pagamento di tasse, imposte e dazi doganali. Così come gli ambasciatori che beneficiano di molti vantaggi del passaporto nell'esercizio delle loro funzioni.

Il passaporto diplomatico protegge e assicura il suo titolare, certificando la sua identità e nazionalità. Non esiste un testo che regoli la protezione concessa ai diplomatici per quanto riguarda i passaporti diplomatici, e ancor meno per loro.